L’INTESTINO, SECONDO CERVELLO

 In Approfondimenti

L’intestino, ormai riconosciuto a tutti gli effetti come il “secondo  cervello”, è dotato di un numero di neuroni, pari a quelli presenti nel midollo spinale (circa 500 milioni) ed è  ormai provato che il primo cervello, quello cranico, influenza il secondo. Ma è  vero anche il contrario!

Infatti lo stato di benessere dell’intestino condiziona profondamente l’equilibrio mentale, a tal punto che  alterazioni patologiche a carico di questo organo possono causare disturbi psichici quali stati depressivi e ansia, come hanno dimostrato  recenti studi scientifici. Ecco perché è così importante prenderci cura di esso.

Il gastroenterologo, oltre ad occuparsi delle alterazioni patologiche a carico del grosso e del piccolo intestino, si dedica alla diagnosi e alla cura dei disturbi di tutti gli organi  dell’apparato digerente, tra cui esofago, stomaco, fegato, colecisti  e pancreas.

Articoli raccomandati
Contattaci

Contattaci per informazioni o prenotazioni.

Not readable? Change text. captcha txt

Start typing and press Enter to search